La pompa di calore offre numerosi vantaggi, scopriamoli assieme

Al giorno d’oggi sono in molti a scegliere la classica pompa di calore, perché riesce a garantire un ottimo risparmio in bolletta, così come anche prestazioni molto interessanti.

La nostra azienda, la MP refrigerazione di Torino, se ne occupa da anni, ne segue gli sviluppi e possiamo vantare uno staff che ne consiglia un grande utilizzo, soprattutto nel settore della refrigerazione industriale; una scelta dettata dal fatto che questa dovrà essere ottimale, al fine di garantire degli standard di produzione sempre più alti.

Cerchiamo però di capire meglio quali siano gli effettivi vantaggi quando si decide di installare un prodotto del genere; tanto per cominciare l’elemento più importante è rappresentato dalle detrazioni fiscali, che in alcuni casi possono arrivare addirittura al 65% per l’installazione di nuovi impianti. Le detrazioni fiscali nascono proprio con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze di tante persone, che si pongono l’obiettivo di effettuare interventi per ottenere una degna riqualificazione energetica.

Al di là di questi incentivi, bisogna sottolineare che una pompa di calore assicura un impatto ambientale decisamente ridotto, inoltre, si registra anche un buon rendimento energetico, dove il costo dell’elettricità sembra essere addirittura più basso rispetto a quello del gas.

Se si sceglie di optare per una pompa di calore geotermica, si può raggiungere un risparmio sui costi in bolletta che arriverà addirittura al 40% rispetto al costo totale, ma non è tutto, perché noi possiamo aiutarti a scegliere una combinazione giusta per massimizzare i risultati e diminuire i consumi nel tempo.

I 6 segreti sulle pompe di calore

Il nostro impegno costante ci permette di raggiungere ed assicurare al cliente finale, ottimi risultati. Inoltre ci occupiamo della manutenzione di refrigeratori, chiller, del gruppo frigorifero e siamo perfettamente in grado di effettuare riparazioni.

Il nostro obiettivo è quello di puntare su macchine che dalla loro riescano a vantare bassi livelli di pressione, ai quali si abbinano anche coefficienti EER e COP.

Sfruttiamo questo articolo per conoscere ben 6 segreti sulle pompe di calore:

  • Differenza tra pompe europee ed asiatiche: al giorno d’oggi c’è una bella differenza tra questi prodotti, ovviamente, però, ognuno sarà libero di scegliere quello che si sposi alla perfezione con le proprie esigenze e che siano perfettamente in linea con il budget a disposizione. Solitamente le pompe europee offrono maggiori garanzie, così come anche un riscaldamento più efficiente ed una durata nel tempo di tutto rispetto; bisogna anche sottolineare il fatto che i consumi sono relativamente bassi, nonostante le prestazioni siano davvero elevate. Le pompe di calore asiatiche, invece, offrono temperature più basse e spesso se tali macchine non sono tenuti al meglio, si può andare incontro a consumi davvero elevati, ma come già detto in precedenza, di modelli in commercio ce ne sono tanti e la scelta varia da persona a persona, motivo per cui prendetevi il tempo necessario ed ascoltate i consigli di un esperto.
  • Pompe di calore e tipologie differenti: in questo caso facciamo riferimento per lo più a due tipologie specifiche, ovvero quella di prodotti con inverter e quella ad on-off, cerchiamo dunque di studiarli nel dettaglio, offrendo quantomeno una visione d’insieme che vi consentirà di effettuare nel tempo una scelta giusta. Partiamo con il dire che le pompe di calore con inverter presentano un compressore modulante, il cui obiettivo è quello di variare in velocità adattandosi a quelle che sono le effettive richieste di calore, mentre i modelli ad on-off, si caratterizzano per il fatto che il compressore gira sempre al massimo, il che potrebbe significare molto. Le pompe di calore on-off possono garantire un’ottima durata, che può arrivare addirittura a ben 30 anni, a differenza degli altri modelli che solitamente dopo i 12 anni iniziano a crear problemi e necessitano di interventi di manutenzione, oppure di una sostituzione vera e propria. Altro aspetto importante è rappresentato dai consumi, dove sembrerebbe che l’inverter rubi potenza e restituisca una perdita del 7% sul rendimento effettivo. Occhio anche alle prestazioni, perché come dicevamo in precedenza, i modelli on-off assicurano un riscaldamento migliore, arrivando a raggiungere in alcuni frangenti anche i 65°, motivo per cui in inverno rappresenteranno un investimento ragionato.
  • Monoblocco o Splitter? Senza entrare nel dettaglio, bisogna fare una bella distinzione tra i due modelli, perché ne esistono alcuni in commercio che si caratterizzano per un’apparecchiatura unica, per lo più esterna, detta per l’appunto monoblocco, ma ce ne sono anche altre che a loro volta sono composte da ben due unità, ovvero una interna ed una esterna, insomma, macchine che in gergo, nel nostro settore vengono definite splittate.
  • Le prestazioni a 0 gradi: quando si parla di pompe di calore, si fa spesso riferimento soprattutto al coefficiente di prestazione, il quale rappresenta l’effettivo rapporto tra i consumi energetici e quelli termici. In molti non lo amano, ma dal momento in cui sceglierete il modello giusto, fate tutte le domande del caso ed un nostro esperto sarà ben felice di fornire risposte e spiegazioni necessarie.
  • Occhio all’umidità: le condizioni climatiche variano in Italia, motivo per cui, spesso in zone fredde si possono verificare alcune problematiche ben note, come la formazione di ghiaccio sul radiatore di scambio, che solitamente è posto esternamente, bene, il nostro impegno è anche qui, perché l’obiettivo è quello di studiare la soluzione giusta per ogni ambiente, al fine di evitare problematiche future e di offrire un benessere reale.
  • Il post vendita: è sicuramente la nota dolente di tanti, troppi centri che si occupano di assistenza, questo perché esistono persone che si improvvisano manutentori senza avere le giuste conoscenze in merito, così come ci sono anche aziende specializzate in riparazioni di tanti marchi, senza però avere la giusta esperienza sui tanti modelli presenti in commercio, che chiaramente fa la differenza in questo campo.

Il nostro supporto è differente e ci contraddistingue da sempre, permettendoci di offrire un servizio di tutto rispetto, ove l’attenzione nei confronti dell’utente finale diventa un must. La manutenzione degli impianti di refrigerazione e la pompa di calore può rappresentare il sistema giusto su cui investire?

Sinceramente ci sentiamo proprio di consigliare macchine del genere, perché le installiamo continuamente, assicurandoci che il livello di pressione sonora sia estremamente basso, inoltre, se vogliamo far riferimento ai chiller, così come anche ai refrigeratori ed ovviamente alle pompe di calore, le dimensioni in questione sono relativamente ridotte, il che significa che potranno essere collocate al meglio e gestite senza particolari problemi.

A variare sarà anche la potenza, ma chiaramente tali aspetti li possiamo studiare e scegliere assieme, valutando quelle che sono le sue effettive richieste, ma tendendo conto anche dell’ambiente in cui ci si trova e di quale sarà il budget a disposizione.

MP refrigerazione a Torino è specializzata nell’installazione di pompe di calore. Abbiamo studiato le giuste soluzioni per ognuno di voi, provare per credere!