Chiller: macchina refrigerante

MP refrigerazione è un’azienda che si occupa di impianti di refrigerazione e di conseguenza, di chiller a Torino e in tutto il Piemonte. Nell’ambito degli impianti di refrigerazione il chiller è una macchina particolare, il cui obiettivo è quello di abbassare notevolmente le temperature, il tutto andando a sfruttare gas frigorigeni ben noti.

Se ne fa un largo utilizzo soprattutto in ambienti industriali, proprio perché ci sono determinati processi produttivi che possono andare a raggiungere temperature molto elevate.

In questi casi un chiller in funzione riesce ad offrire un raffreddamento decisamente più spinto e valido di ogni altra macchina refrigerante.

Di cosa si compone un Chiller?

Esistono diverse tipologie di chiller che possono variare a seconda dell’azienda produttrice e al modello. La caratteristica che li accomuna nella maggior parte dei casi è che questa macchina refrigerante è composta da una serie di macchinari separati che nel loro insieme, refrigerano gli ambienti. 

In alcuni casi non mancano affatto gli scambiatori di calore che sono apparecchiature in cui avviene lo scambio di energia termica tra due fluidi aventi temperature diverse.

Il loro compito è fondamentale, perché danno o prendono energia termica, andando in qualche modo a creare una variabile costante nel cosiddetto ciclo termodinamico.

MP-RefrigerazioneVicolo Sant'Anna, 410073 Ciriè (TO) Italy+39 339.503.27.35ita2004@live.itP.IVA 10563780013In precedenza abbiamo accennato al fatto che sono presenti più macchinari, questi variano, ma fondamentalmente quelli più importanti sono:

• Un valido compressore;
• Un macchinario che si occupa di evaporazione;
• Un condensatore.

Questo scambio di energia termica tra fluidi ha però un costo in termini energetici in particolar modo se parliamo di un utilizzo industriale

Una macchina del genere è alquanto complessa ed impegnativa, basti pensare che l’elemento più dispendioso è senza dubbio il compressore interno, ma tale aspetto varia in base a numerosi fattori, due dei quali, di cui dovremo sempre tener conto, sono:

• La temperatura ambientale;
• La temperatura relativa al fluido emesso.

Sarà proprio la variazione di questi fattori che andrà ad incidere sui consumi, quindi non dobbiamo sorprenderci affatto, ma piuttosto tenerne conto, perché tutto risulta essere strettamente collegato a quelle che sono le temperature relative al fenomeno di condensazione ed evaporazione.

Quali sono le differenti tipologie di Chiller?

www.mp-refrigerazione.it frigorista asti refrigerazione alimentiAnche in questo frangente è importante fare una distinzione ben precisa, questo perché se si pensa che tutti i chiller siano uguali, si commette un grandissimo errore di valutazione, che potrebbe influire in quella che sarà la scelta finale.

Tenersi aggiornati o comunque studiare il tipo di macchina è fondamentale, questo ci aiuta a toccare con mano aspetti importanti, così come anche a valutare con estrema attenzione ed in base ai differenti modelli, quale realmente possa rispondere alle nostre esigenze.

Proprio a tal proposito possiamo distinguere principalmente due tipologie, ovvero:

• I chiller con raffreddamento ad acqua;
• I chiller che sono raffreddati ad aria.

Dove sono le differenze?

Beh a variare sono per prima cosa, le caratteristiche e poi i processi che riescono ad offrire, infatti, se parliamo di chiller con raffreddamento ad acqua, troviamo un elemento molto importante, vale a dire lo scambiatore di acqua, il cui compito sarà quello di assicurare una condensazione del gas frigorigeno ottimale.

www.mp-refrigerazione.it frigorista chiller torinoIn riferimento, invece, al chiller con raffreddamento ad aria, lo stesso processo è assicurato dall’utilizzo di aria; tutto questo comporterà un dispendio energetico maggiore, così come anche una maggior rumorosità, proprio perché entrerà in gioco il sistema di ventilazione, che lavora duramente per assicurare un movimento costante dell’aria.

Come si può ben capire la scelta tra le due tipologie fondamentali di chiller deve tenere conto di vari fattori, anche e soprattutto ambientali. Sarà infatti poco produttivo ed economico installare un chiller con raffreddamento ad acqua in zone dove è difficile approvvigionare grosse quantità di acqua. La valutazione della tipologia di impianto in fase di progettazione è fondamentale.

Il chiller è una macchina refrigerante in grado di offrire abbattimenti di temperatura notevoli.  Basti pensare, se facciamo riferimento a temperature minime, si riesce ad arrivare anche a -30 °C. Certo non è così frequente la necessità di ottenere simili abbattimenti di temperatura ma di certo un chiller è un macchinario in grado di ottenere simili risultati. 

E’ chiaro che tutto varia in base al tipo di attività, così come in relazione a quelle che sono le proprie esigenze, ma si possono ottenere anche temperature più basse, il tutto valutando soluzioni più complesse, con impianti di refrigerazione speciali che riescono davvero a fare la differenza.

Una scelta corretta potrà permetterti di ottenere risultati ottimali. MP-refrigerazione è un’azienda che opera a Torino e in tutto il Piemonte, specializzata nella progettazione, installazione e manutenzione di impianti di refrigerazione industriale e civile. Se cerchi un chiller a Torino, rivolgiti a MP refrigerazione.